CHI AIUTA PIERINO?

anteprima nazionale

 

MERCOLEDì 8 SETTEMBRE 2021 ORE 21:00

chiostro di santa caterina, real collegio - lucca centro storico

Ingresso da Via della Cavallerizza

 pierino

in collaborazione con Real Collegio Estate

 

Rivisitazione in chiave ironica della fiaba musicata dal musicista russo Sergej Prokof'ev: "Pierino e il lupo".

La storia è semplice, Pierino disobbedisce al nonno e scappa per andare a giocare con i suoi amici animali. Il nonno lo rimprovera e lo riporta a casa giusto in tempo prima dell'arrivo del lupo. Ma Pierino sì precipita a salvare i suoi amici e …

Una favola in musica, e come tutte le favole insegna un'importante morale ai bambini: l'unione fa la forza e l'amicizia vince su tutto. Allo stesso tempo, in modo originale e divertente insegna anche a conoscere e riconoscere, gli strumenti dell'orchestra ed a individuare i timbri dei diversi strumenti.

Infatti, che cosa c’è di più felino del tema associato al Gatto? Quell’incedere sornione racconta alla perfezione la coscienza sporca di chi ha sempre qualche marachella da farsi perdonare. Che cosa c’è di più aereo del volteggio affidato al flauto per dipingere l’Uccellino? Come si potrebbe esprimere meglio il brontolio di un nonno, che bonariamente si trova costretto a dire spesso la parola “no”? Infine, che cosa c’è di più spaventoso e nello stesso tempo simbolico dell’idea affidata ai tre corni per tratteggiare i lineamenti del Lupo? Ecco il vero segreto di questa composizione musicale: insegnare il potere allusivo della musica, creando corrispondenze perfette tra suoni e immagini.

Pensata per i più piccoli è utile anche per chi si avvicina per la prima volta alla musica classica.

 

età: dai 6 anni

Con Filippo Battaglia, Iacopo Bertoni, Manuel Ficini e Tiziana Rinaldi

Pupazzi e burattini Serena "Cagliostrino" Pieruccini

Scenografia Andrea Avesani

Produzione La Cattiva Compagnia Teatro

 PRENOTAZIONE CONSIGLIATA TRAMITE IL SEGUENTE MODULO matita

 

 ATTENZIONE 

L'accesso all'area di spettacolo è consentito solo se si è in possesso di: certificazioni verdi Covid-19 (Green Pass),

comprovanti l’inoculamento almeno della prima dose vaccinale Sars-CoV-2

o la guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi);

oppure effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore).

Così come imposto dalle normative nazionali in materia di lotta alla diffusione del Covid-19.

Il pass non è obbligatorio per i minori di 12 anni.

L'autenticità del pass sarà verificata attraverso l'App del Ministero della Salute «VerificaC-19» unitamente all'esibizione di un documento d'identità.